I turisti ormai sono turisti smart, legati al mobile e sempre connessi. Non è più possibile quindi ignorare la comunicazione digitale per intercettarli.

Il potenziale immenso del proximity per il turismo è legato al fatto che posizionando le tecnologie di prossimità in punti d’interesse precisi sarà la città stessa che parlerà al turista attraverso notifiche.

Grazie ad un’app implementata con le tecnologie di proximity, il turista potrà:

  • Sapere dove sono situati i monumenti più vicini a lui.
  • Ottimizzare la visita (nel tempo e nello spazio).
  • Creare percorsi personalizzati.
  • Ricevere una notifica in prossimità di un monumento, contenente schede informative/storiche, come un’audioguida museale.
  • Scoprire luoghi d’interesse culturale altrimenti nascosti.
  • Essere avvisato di qualsiasi evento/mostra/opportunità nelle immediate vicinanze.
  • Conoscere tutte le info utili, come un Info Point su mobile.
  • Sapere istantaneamente se ci sono eventi/mercati/offerte.
  • Monitorare code/situazione dei principali luoghi d’interesse.

Questo sistema inoltre porta vantaggi alla città o all’ente turistico, che in questo modo valorizza esponenzialmente la propria offerta turistica/culturale riuscendo a comunicare in modo diretto, completo e performante con turisti e visitatori.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *